E’ sabato. E l’Officina lavora. Stamattina il caffè’ caldo era pronto gia’ alle 9.30 all’Arci Bitte di via Watt. E dopo neanche 1 ora oltre 100 persone del mondo della creatività’ e della cultura erano sedute intorno a 8 tavoli di lavoro. Hanno fissato gli obiettivi, le linee guida per Milano, la cultura e la creatività.

C’era un clima splendido, una curiosità dell’ascolto, un desiderio di condividere senza personalismi, mettendo a disposizione degli altri le proprie competenze. Persone che non si conoscevano, dopo poco tracciavano insieme i piani e disegnavano il cammino verso la costituzione delle reti della culturali. Si e’ parlato di milano città interculturale, del capitale sociale, del desiderio culturale, della Milano che si autoproduce e si promuove. Poi, alle 13 pausa pranzo. Pasta alla Norma, vino rosso e bruschette. Una festa di sorrisi.

E poi di nuovo al lavoro per il rush finale. Prima di sera c’erano più di 50 proposte concrete per fare di Milano una citta’ con la. Cultura al centro a far da bussola dell’Innovazione. E prima di lasciarsi alla fine dei lavori, una promessa: l’Officina della cultura continuerà’ il suo cammino di proposta e coloro che ci lavorano saranno ambasciatrici e ambasciatori in prima persona del progetto per la Cultura e la Creatività attraverso tutta Milano. Grazie a tutti, veramente.