Ricevo molte lettere, in questi giorni.
Talmente tante che devo fare una fatica incredibile per riuscire a leggerle tutte…
Quando però a notte fonda lo faccio, mentre in casa tutti dormono e la mia è l’unica luce accesa , e mi imbatto in parole come queste, beh, sono felice di aver sacrificato il sonno e ancora più felice di aver cominciato questo meraviglioso cammino.
Perdonatemi se non rispondo a tutti, ma state tranquilli: nessuna vostra parola andrà perduta.
E voi, grandi amici del mercoledì, fateci conto: ci vedremo da voi un mercoledì!

Milano, 1 giugno 2011

Gentile e caro Sindaco,
siamo il “gruppo del mercoledì” dell’associazione Al confine, una specie di Alzheimer café un po’ sui generis, che riunisce intorno ad alcuni operatori – o meglio operatrici – volontarie un gruppo di anziani con vari problemi di salute, solitudine, isolamento, insomma tutti quei guai tipici della nostra età, che, per inciso, varia dai 74 ai 96 anni, ma con una media decisamente spostata sopra gli 80. (altro…)